Tassi d'Interesse Attivi e Passivi

Andamento Tassi d'Interesse

L'interesse rappresenta la somma di denaro ricevuta a ricompensa di un prestito. Ciò significa che le Banche ottengono una percentuale del capitale prestato a coloro che hanno richiesto un mutuo, così come le persone che hanno investito i propri risparmi, ad esempio in azioni, vengono ugualmente ripagate.

Navigare Facile

La scelta di prestare il proprio capitale e di investirlo richiede rinunce al consumo, la quale è, per l'appunto, premiata dalla restituzione della somma inziale alla quale si aggiungono gli interessi maturati nel corso del tempo.

Il tasso d'interesse può pertanto essere sia attivo che passivo, a seconda del punto di vista, e ciò vale sia per le persone comuni che per le Banche. 

Le Banche, ad esempio, incamerano gli interessi attivi versati dalle persone che hanno richiesto un prestito o un mutuo, ma al contempo pagano gli interessi maturati sui depositi dei propri clienti, i quali rappresentano voci passive nel bilancio dell'Istituto di Credito.

Food

Voci in realtà non molto significative, dato l'importo relativamente basso degli interessi maturati sul conto corrente, il quale induce molti risparmiatori ad indirizzarsi verso prodotti finanziari più remunerativi per quanto concerne la percentuale d'interessi che maturano nel corso del tempo, anche se associati ad un maggiore rischio.

Parlando di interessi bisogna pertanto distinguere tra quelli maturati sui prestiti e quelli sui depositi, entrambi strettamente correlati e sui quali si riverberano le scelte delle Banche Centrali e l'andamento globale dei mercati finanziari.